Libri sulla perseveranza

In alcune parti del mondo vengono organizzate corse uomo-contro cavallo. L’animale è senza dubbio muscolarmente più forte e molto più veloce, eppure sulla lunga distanza l’uomo prevale. Il suo vantaggio sta in una gestione dello sforzo decisamente migliore su base motivazionale. L’evoluzione umana ha portato allo sviluppo di aree specializzate che mantengono attiva la motivazione verso l’obiettivo nonostante le difficoltà e la sofferenza presente. Le aree prefrontali sono aree del nostro cervello piuttosto complesse. Servono sostanzialmente a tre cose: regolano il funzionamento dell’attenzione; contribuiscono a regolare le risposte emotive e regolano i comportamenti connessi all’autocontrollo e all’espressione della volontà. La ricerca dimostra che queste aree si attivano e possono crescere in risposta a determinati stimoli. Ogni volta che esercitiamo uno sforzo di volontà le alleniamo.