Libro Gli Specchi Esseni

Ogni individuo si incarna con determinati e specifici strumenti e questi strumenti per ognuno sono le proprie doti, i propri talenti, che si rendono riconoscibili attraverso le nostre passioni, le nostre gioie, le nostre specialità e attraverso i riflessi che la nostra realtà continuamente ci invia.
Il mondo che percepisco lì fuori è solo una proiezione di come Sono “dentro”.
Anche la scienza ormai è arrivata a testimoniare che il mondo percepito dai sensi umani è qualcosa di costruito dal nostro sistema nervoso, il quale risponde a degli stimoli che giungono sotto forma di impulsi elettrici. Il nostro sistema nervoso risponde agli stimoli interpretandoli e traducendoli in forme dotate di colori, di suoni, di odori. Noi non sappiamo cosa ci sia veramente, oggettivamente, nel mondo in cui viviamo. Sappiamo solo come i nostri sensi interpretano e traducono ciò che c’è nel mondo in cui viviamo.
La teoria degli specchi ci dimostra, se la sperimentiamo, come la realtà che io vivo come qualcosa di altro da me reagisca a come Io Sono. Perciò in base a come Io Sono ed eventualmente a come Io cambio, la realtà è costretta ad adeguarsi, perché non possiede un’esistenza indipendente da come Io Sono.
“Non vediamo le cose per come sono, ma per come Siamo.” ANAÏS NIN