Matrix

Per il progetto di Cinema e Psicologia ho presentato il film Matrix (1999), un vero e proprio compendio filosofico e psicologico. In modo originale e ricco di simboli e metafore, come quelle della caverna di Platone ed il velo di Maya di Schopenhauer, abbiamo seguito il percorso dell’Eletto, che rappresenta ognuno di noi, dalla nascita alla sua evoluzione di coscienza e graduale illuminazione. Insieme al protagonista Neo e agli altri personaggi ci siamo posti delle domande su noi stessi e sul significato della realtà che ci circonda. Abbiamo compreso l’importanza di aprire e sgomberare la mente e lasciarsi tutto indietro, paura, dubbio, scetticismo per poter attraversare la soglia e imboccare il sentiero giusto.