Psicologia della paura


La paura è un’emozione, una reazione istintiva che colpisce in misura variabile ogni essere umano. Sotto un profilo evolutivo-biologico la paura ha una funzione positiva indispensabile alla sopravvivenza, senza l’emozione della paura nessuna specie animale sarebbe sopravvissuta; si tratta di una reazione inerente alla nostra natura che consente all’individuo di sfuggire provvisoriamente alla morte. Oltre alle paure innate – che compaiono a vari livelli di maturazione – vi sono anche moltissime paure che sono il prodotto dell’osservazione, dell’imitazione, dell’esperienza diretta e dell’associazione.
La vita di ognuno è una continua sfida alla paura, uno sforzo di superare paure reali o immaginarie, condizionamenti, limitazioni. Ogniqualvolta l’uomo riesce a realizzare un progetto, a superare un ostacolo postogli dalla natura o dall’ostilità dei suoi simili, egli registra una vittoria contro la paura ancestrale di essere distrutto e annientato da forze avverse.