The Truman show

Per il terzo incontro di Cinema e Psicologia ho presentato un film stupendo, intenso, triste, divertente e drammatico allo stesso tempo. Uno show televisivo che rappresenta la metafora della vita nella società contemporanea, in cui finzione e realtà si confondono fra di loro, sino a rendersi del tutto indistinguibili. Mi sono collegata al mito della caverna di Platone e alla contrapposizione tra mondo reale e mondo costruito. Ho sottolineato l’importanza di superare i propri limiti e andare oltre le paure paralizzanti per vivere in modo più consapevole e liberi di sognare e cerare una realtà più autentica. Anche se, come diceva A. Einstein, “La realtà è una semplice illusione, sebbene molto persistente”.